Biblioteca Franco Serantini

​FANTASIA, Pilade

Tipologia Persona

Intestazione di autorità

Intestazione
​FANTASIA, Pilade

Date di esistenza

Luogo di nascita
Pisa
Data di nascita
January 1 1855
Luogo di morte
Pisa

Biografia / Storia

Nasce a Pisa nel 1855 da Roberto e Angiola Bellucci, pastaio. È attivo fin dagli anni Settanta nella locale sezione dell’AIL, considerato dalle Autorità uno fra i più “pericolosi” anarchici pisani, è ammonito per la prima volta nel 1879. Nello stesso anno viene arrestato il 9 febbraio e incarcerato nel reclusorio di Massa perché coinvolto nel processo agli internazionalisti apuani Felice Castellani e Bartolomeo Solari. In carcere F. firma una protesta contro le autorità per l’arresto, avvenuto a Pisa, degli internazionalisti Falleri e Martini. Dopo la “svolta” di Andrea Costa prende posizione a favore di E. Malatesta e nel 1884 è aderente alla Federazione Socialista Anarchica Rivoluzionaria di Pisa. Ricopre l’incarico di redattore responsabile della terza serie del periodico anarchico «La Questione sociale» uscito in questa città fra il maggio e il giugno 1889. Il 9 febbraio 1898 invia un telegramma di solidarietà, a nome degli anarchici di Pisa, a Émile Zola per la campagna a favore di Dreyfus. È redattore responsabile del periodico pisano «Il Pensiero libertario» ed è condannato due volte, rispettivamente a quattro e nove mesi di carcere, per “eccitamento all’odio fra le classi sociali a mezzo stampa”. Il 1° maggio 1901 tiene il comizio di inaugurazione della nuova cdl pisana e nel 1903 per motivi di lavoro si trasferisce a Carrara dove svolge l’attività di giornalaio. Nonostante una grave malattia agli occhi lo renda praticamente cieco continua la sua attività nel movimento anarchico. Negli anni 191014 collabora a «L’Avvenire anarchico» e nel 1920 è responsabile a Pisa della diffusione del quotidiano «Umanità nova». Muore nella stessa città il 9 giugno 1930. (F. Bertolucci)

Fonti

Fonti: Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell’Interno, Casellario politico centrale, ad nomen; «Umanità nova», 8 apr. 1920.
 
Bibliografia: L. Bettini, Bibliografia dell’anarchismo, vol. 1, t. 1, Periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana pubblicati in Italia (1872-1971), Firenze, 1972, ad indicem; A. Bernieri, Storia di Carrara moderna (18151935), Pisa 1983, pp. 119-120; F. Bertolucci, Anarchismo e lotte sociali a Pisa 18711901, Pisa 1988, ad indicem.

Codice identificativo dell'istituzione responsabile

181

Note

Paternità e maternità: Roberto e Angiola Bellucci

Bibliografia

2003

Persona

Collezione